Pubblicato da: SAX | 18 febbraio 2014

Openoffice (reprise)

“Toc , toc”

Strano, penso, sarà l’amministratore che è venuto a portarmi la fattura?

La maniglia si abbassa: come al solito manco il tempo di alzarsi dalla sedia e prova ad entrare, che nervi.

Giro la chiave, apro la porta. Un signore sui 50 anni che ovviamente non saluta e chiede se so dove si trova mister-checazzonesoio.

“Scusi, ma non sa leggere?”

E indico il cartello ora ben visibile sulla mia porta: NEKLOPAT (NON BUSSARE). Il cartello sul quale ha appena bussato.

Nuovo cartello sulla porta

Nuovo cartello sulla porta: NON BUSSARE

D’altronde il cartello a fianco “non disturbare, non forniamo informazioni” non bastava.

Mi guarda stranito, proprio non capisce.

“Eh, ma ho bisogno di una informazione.”

Mi cade la mascella e lo fisso a bocca aperta per qualche secondo, scuotendo la testa. Poi chiudo la porta.

Qualcuno ora dovrebbe spiegarmi, più di questo cartello che cosa devo fare per non farmi rompere i maroni mentre lavoro: una porta chiodata magari. Nel senso che martello i chiodi dall’interno in modo che ci pensano 3 volte prima di bussare conficcandoci le nocche?

Annunci

Responses

  1. […] L’educazione pare non essere proprio di casa. Devo rifare il cartello? […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: