Pubblicato da: SAX | 16 dicembre 2013

Palle di Natale

Una cosa che mi manca un po’ in Italia e che qui si respira ancora a pieni polmoni è la passione per il bowling. Visti i prezzi abbastanza popolari (10-15€/ora/pista, e non 5€ a partita/persona come in Italia), la quasi totale assenza di gentaglia di dubbia fama (a differenza della maggior parte delle sale italiane) il bowling in Slovacchia è un passatempo ancora in voga.

Da bravi italiani, di quelli che provano ad integrarsi, io e SAR ci diamo appuntamento per una serata italo-slovacca: noi gli italiani, il bowling lo slovacco. Ci si vede alle 21, e tutti ringalluzziti per le 10.000 cose che abbiamo da raccontarci dopo qualche mese pieno di novità per entrambi, ci dirigiamo  verso il bowling.

Parcheggiando noto un grosso pullman nel parcheggio. Faccio finta di niente. Proviamo ad entrare dall’uscita sul retro solitamente aperta. Chiusa. Ci dirigiamo verso l’entrata principale, entriamo. Il bowling è bello pieno: “ci sarà da aspettare”, faccio a tempo a pensare, che già una cameriera ci indica l’uscita. “E’ chiuso”.

bowling01

Io e SAR ci guardiamo e sono sicuro entrambi ricordiamo in quel momento un paio di cene di Natale organizzate dai nostri affittuari qualche anno fa…

Il fatto è che il bowling gli slovacchi se lo godono proprio; se lo godono così tanto (a suon di birra, borovicka e chiacchiericcio, quest’ultimo cosa assai rara normalmente da queste parti) che a dicembre sono moltissime le aziende che ci organizzano le feste di Natale, prenotando il bowling intero.

Non ci perdiamo d’animo. Questo bowling era il più conveniente, ma fa niente, ci dirigiamo verso un altro. Quando arriviamo, la trentina di auto parcheggiate fuori non è di buon auspicio…

bowling02

Chiuso.

Ormai siamo in ballo, balliamo. Ri-attraversiamo la città per andare al piccolo  bowling da due piste che nessuno-sicuramente-avrà-prenotato. Arriviamo. Ci sono molte macchine fuori, ma è normale, principalmente è un ristorante, e poi non c’è nessun cartello che indica la prenotazione quindi parcheggiamo ed entriamo. La pista da bowling è vuota, “evvai, ce l’abbiamo fatta!”.

O no?

Le cameriere ci avvisano che il bowling è prenotato da una tavolata. Un’altra, l’ennesima festa aziendale.

bowling03

Siamo un po’ tristi: i bowling che conosciamo sono finiti, ma quel gran bel pozzo di idee che è SAR si ricorda di quella pizzeria in centro – dove fra l’altro fanno pure una buona pizza –  con due tavoli da biliardo. Il biliardo, altro bellissimo ricordo degli anni che furono: perché no?

Passiamo la serata lì, fra una birra e una pizza, le nostre chiacchiere e qualche partita a biliardo. La piacevole sorpresa è che pizza + 2 birre + un’oretta di biliardo paghiamo in tutto 11 €, il minimo che ci sarebbe costato solo il bowling (esclusi i 37 cents di affitto delle scarpe, ovviamente), senza beveraggio. Missà che lo rifaremo.

P.S. SAR, ricordiamoci di rimandare le nostre sporadiche serate a novembre o a gennaio, l’anno prossimo. Dicembre, lasciamolo ai nativi. che è meglio.

Annunci

Responses

  1. Ahahahah :DDDDDDDDDDD Beh si, lo rifaremo, eccome! 🙂

  2. […] Avevo già parlato dei problemi che le suddette cene possono recare ai malcapitati, e ci sono ricascato. […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: