Pubblicato da: SAX | 18 gennaio 2012

Ples

Cominciamo l’anno con un articoletto sui “Ples”, i “Balli” slovacchi non certo inteso come danze ma più come pseudo-serate di gala, a seconda del contesto (cittadino o campagnolo) in cui si svolgono.

In queste serate, di solito organizzate da associazioni varie  e sponsorizzate da sostenitori (aziende o privati che siano), ci si incontra per passare un po’ di piacevole tempo con amici e per dare sfoggio di tutta la propria eleganza rimasta a prender la muffa nel cassetto tutto l’anno. Le donne si infighettano che è un piacere e un’esplosione di eleganza assieme…gli uomini giacca e cravatta e via 😛 (Ah, come è facile essere uomo a volte!)

Per partecipare di solito bisogna essere muniti di invito/biglietto, che solitamente comprende almeno la cena. I biglietti vanno ovviamente a ruba, quindi se riesci a trovarne uno significa che hai conoscenze importanti 😉

Ecco, ho avuto la fortuna di essere invitato a una di queste serate – organizzata nientepopodimenocheuditeudite dall’associazione di badminton – e di avervi partecipato il weekend scorso. Il programma, per la modica cifra di 35€ a capa, comprendeva:

  • Ingresso alle 19.00, guardaroba e di corsa al tavolo assegnato (soprattutto se arrivi alle 19.30 a spettacoli già cominciati…ehmm)
  • Spettacoli vari di danze tradizionali saris, majorette e corpi di ballo latino-americano. Il tutto condito di tanta gnocca. Parlo di mia moglie ovviamente.
  • Cena…antipasto e piatto principale, vino, acqua e bibite nonché buffet caldo (pirohy, gulas, e varie) intorno a mezzanotte
  • Orchestra  tradizionale e DJ, che si alternavano ogni oretta regalando improbabili contrasti walzer-ladygaga 😀

I tutto ben organizzato in un salone ex-teatro (credo sia ex…), con servizio ai tavoli e quanto serve per farti sentire a tuo agio e un po’ V.I.P., ma senza esagerare.

Il Teatro

Per dire,  la gente si portava da bere e da mangiare da casa. In Italia, se porti due vassoi di tartine e il vino che piace a te a una festa, minimo ti prendono per sfigato… qui fa parte del pacchetto. Compri, paghi, mangi, e se vuoi ti porti quello che ti piace (superalcolici ad esempio, che non erano compresi nel prezzo).

Tant’è, gli slovacchi mi piacciono anche perché non si fanno problemi quando non serve.

E via!

Pronti!

Annunci

Responses

  1. […] però si trovano autentiche chicche come la cravatta ascii 8-bit che ho indossato al ballo del post precedente. Cravatta ASCII A proposito, sarà una campanella o una à? Like this:LikeBe the first to like this […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: