Pubblicato da: SAX | 29 novembre 2011

Alkohol, questo sconosciuto

“Nemixuj”, ovvero “Non mischiare”, è la prima regola del bevitore slovacco…o del cittadino slovacco chedirsivoglia (che di solito le due cose coincidono).
Se bevi birra, bevi solo birra tutta sera. Vino, solo vino tutta la sera. Grappa? Continui di sola grappa. Funziona così anche ai matrimoni: i distillati stanno sul tavolo dall’antipasto al caffé…ne scegli uno all’inizio e quello è ciò che berrai. Perché così non fa male, non ci si ubriaca, non ci si addormenta, non ti puzza l’alito, non ti scappa la pipì etc, etc…

In Slovacchia puntualmente a matrimoni, feste, eventi o anche solo per-il-gusto-di ci si ritrova in mano un bicchiere di [qualcosa-di-alcolico]…Scusate, ho detto “un” bicchiere? Pardon. Il bicchiere fisico è uno, non fosse che viene svuotato e riempito alla velocità di un neutrino (i likery si bevono a goccia. Non si scappa!).

(Nei primi mesi che ero in slovacchia mi è capitato due volte di far visita ai suoceri, e finire con 6-7 grappini (vodka, borovička, etc…) in corpo nel giro di un paio d’ore scarse…con evidenti problemi di stabilità e non solo.)

Ma loro lo dicono eh? Lo dicono eccome: “Nemixuj!”, “Se non mischi puoi bere quanto vuoi!”. Eccceeeeeerrrrrrrto! Ma allora, scusate, perché cacchio di stracacchio mi offrite con temibile inamovibile insistenza slovacca ed in rapida successione:

  • Birra (avremo modo di parlarne)
  • Vino “questo è buono l’ha portato un mio amico che…”
  • Medovina “questo è buono in Italia non si trova…”
  • Distillati vari (fra cui alcuni, tipo la Hruškovica, decisamente irresistibili per me…

Tipico stand dei mercatini di natale


Nemixujem? E come cacchio nemixujem se stai riversando nel tuo stomaco – sì, lo stai facendo di fronte a me, inutile negarlo – una quantità d’alcol mischiato da far venire i brividi a Corso Como? 😛

In quel di Milano si suol dire “Predica bene e razzola male!”.

Annunci

Responses

  1. […] Probabilmente stanchi di ammazzarsi di duelli a colpi di Borovicka gli abitanti indigeni dei sopradetti palazzi hanno escogitato un sistema che nella sua primordiale […]

  2. […] vecchio analogico: ci si ferma nel (unico) bar del paese e si chiede agli sciuri che tracannano borovicka, sperando di cavarne un ragno dal […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: