Pubblicato da: SAX | 6 ottobre 2011

Non non ci sono più le mezze stagioni

O meglio, per dirla tutta, ci sono ancora le mezze stagioni…almeno in Slovacchia.

L’inverno dura di solito da novembre a marzo è freddo, freddo da morire per un italiano: negli ultimi due anni si sono toccati i -18, e si racconta di inverni paritcolarmente freddi a -27. Secco, grigio, nevoso, fangoso, un poco nebbioso a volte, ghiacciato, brullo.

La primavera, più o meno da aprile a giugno, ci da modo di sfruttare tutti quegli indumenti sempre poco utilizzati in Italia: giacchettini, maglioncini di cotone, magliette a maniche lunghe…oppure vuoi mettere canotta della salute e camicia? Eleganza e praticità 😉 Verde, floreale, spesso troppo bagnata (la pioggia qui da il meglio di sé – a proposito, gli slovacchi non usano l’ombrello, come mai?).

L’estate è un po’ sbarazzina…un anno a giugno fanno 35 gradi, quest’anno piove e fa freddo quasi interrottamente da metà giugno a fine luglio. Ma quando arriva è calda al punto giusto, poco afosa. L’ideale per godersi pranzi nella piazza principale del paese o per farsi scampagnate sulle montagne slovacche. Le piscinie sono di solito aperte da inizio giugno a inizio settembre, in concomitanza con le vacanze scolastiche.

Autunno slovacco

Autunno slovacco

L’autunno…da settembre a novembre, è una esplosione di colori! Le colline e le basse montagne slovacche si tingono di rosso, giallo, verde, beige, marrone…e i versanti si popolano di funghi che il vero slovacco D.O.C. non si stanca mai di andare a raccogliere.
A parte quest’anno. Un autunno che fa la gioia di noi italiani: caldo (10 gradi al mattino, ma anche 28 al pomeriggio!), soleggiato, per nulla piovoso, ci accompagna ancora per qualche giorno verso il rigido prossimo inverno.

Comincia a far buio alle 18.

E’ ora di montare le gomme da neve.

Annunci

Responses

  1. fangoso? Si fa veramente il fango da voi?
    Da noi no, la neve si accumula, si sporca, viene paciugata da macchine e camminatori ma non fa mai la puciacca.
    Rimane sempre neve finché non si scioglie.
    Forse perché è neve molto secca.

  2. Solo sul finire (Marzo), perché prima le strade rimangono semplicemente coperte da uno strato di neve compressa e ghiacciata.
    Poi appena le temperature passano dai -10 notturni ai 3-4 gradi diurni, si vede la differenza fra Prešov e Praga 😀
    Qui molte strade hanno ancora la banchina in terra anche in città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: